Come scegliere il colore del divano

La creazione di un ambiente perfettamente equilibrato dal punto di vista cromatico è uno dei criteri chiave nell’interior design. Ed è particolarmente importante per i divani, che sono il cuore del living (e non solo). Sei alle prese con l’arredamento di una casa nuova o vuoi cambiare semplicemente stile al tuo salotto? Scopri come scegliere il colore del divano: abbiamo realizzato una guida pratica con tutti i fattori da considerare e qualche suggerimento utile per individuare la tonalità giusta, che sia calda, fredda o neutra.


divani

Come scegliere il colore del divano: 6 fattori da considerare

Il divano è uno dei pochi arredi che può fare davvero la differenza nella vita di tutti i giorni. Oltre al comfort, anche lo stile conta: ecco i 6 fattori da considerare prima di acquistarlo.

Parti dalla palette esistente

Se non sai come scegliere il colore del divano, la prima cosa da fare è valutare le tonalità di tutti i mobili e le finiture utilizzate nella stanza, come pavimenti, pareti e finestre. Questo ti aiuterà a restringere le tue opzioni e ad allestire uno spazio armonico. Ad esempio, in un soggiorno con parquet e mobili in legno, starà benissimo un sofà classico in beige, crema o bianco, a cui accostare una terza nuance più accesa come il giallo e il rosso. Se invece hai carta bianca (letteralmente), puoi costruire tutto intorno al divano: in un appartamento moderno osa con un modello minimal in velluto rosa, da abbinare a piccoli accenti in nero e oro.

Chiaro o scuro?

Oltre ad abbinare perfettamente i vari elementi della stanza, tieni in considerazione tutto l’ambiente, che dovrebbe essere luminoso e piacevole alla vista. Nel caso di un monolocale, meglio optare per un divano chiaro e un generale ton sur ton che ti aiuti a far apparire tutto visivamente più ampio. Se invece si tratta di un open space, osa con un contrasto chiaro/scuro che ti permetta di definire meglio lo spazio. Ad esempio, che ne dici di un bel divano nero in pelle su un pavimento bianco in marmo?

Pensa al tuo stile di vita

Oltre a sapere come scegliere il colore del tuo divano, vorrai che “resista” il più a lungo possibile, qualunque sia l’uso che vuoi farne. Se hai bambini o animali domestici, è meglio stare lontano dai divani chiari, poiché non nascondono le macchie. Lo stesso si può dire se passi molto tempo in salotto, mangiando e intrattenendo amici o familiari.


divani

Attenzione alla posizione del divano

Anche il punto in cui desideri posizionare il divano può fare la differenza nella decisione. Se hai intenzione di sistemarlo davanti a una finestra che lascia entrare molta luce naturale, ti consigliamo un rivestimento in una tinta tenue. Questo perché alcuni tessuti e materiali (compresa la pelle) possono scolorirsi se esposti ai raggi del sole per lunghi periodi di tempo.

Divertiti con gli accessori

Non hai il coraggio di rischiare con cromie di grande impatto? Niente paura: se preferisci un colore tranquillo, puoi sempre abbinare cuscini e plaid in fantasie vivaci. In alternativa, ti suggeriamo di abbinare qualche pouf a contrasto.

Pensa “a lungo termine”

Un divano è uno degli investimenti principali in casa, quindi è importante che resista alla prova del tempo. Ecco perché è meglio stare alla larga dai colori di tendenza che potrebbero entusiasmarti sul momento, ma stancarti nel giro di qualche anno (o anche meno). Per non sbagliare, concentrati sulle tonalità per cui da sempre hai una passione e che ami utilizzare nell’abbigliamento.


divani

Colori caldi, freddi o neutri?

Altrettanto cruciale, se non sai come scegliere il colore del divano, è decidere tra toni caldi, freddi o neutri. Se stai riflettendo sullo styling della tua zona relax, la prima cosa da sapere è la differenza tra una tipologia e l’altra.

  • Colori caldi: rosso, arancione e giallo, oltre a tutte le altre nuance derivanti; tinte calde per eccellenza, vengono chiamate così perché trasmettono un senso di calore e allegria.
  • Colori freddi: viola, blu e verde, oltre a tutte le altre nuance derivanti; evocano una sensazione di freschezza che ricorda la natura.
  • Colori neutri: bianco, beige, grigio, avorio, tortora e nero sono ritenuti “non colori” per la loro capacità di adattarsi alle altre gradazioni.

Per garantire che il tuo divano abbia una lunga durata nel tuo living o in qualunque altra stanza, come avrai ormai capito è una buona idea selezionare un colore che dialoghi con tutti gli altri arredi. Da questo punto di vista, le tonalità neutre tendono a essere le più versatili poiché riescono ad abbinarsi a stili classici e contemporanei.

I colori neutri sono dunque facili da usare e non passano mai di moda. Tuttavia, un divano colorato ha un impatto maggiore ed è perfetto per ravvivare qualsiasi salotto. Per esempio, un soggiorno country sarà valorizzato da un divano in una tonalità calda come il giallo. Basta però cambiare sfumatura, optando per senape o lime, per vestire invece un divano moderno dalle linee minimaliste.

I colori freddi hanno un’innata eleganza che può diventare protagonista in una casa moderna. Mixali con bianco e grigio se vuoi stemperarli, oppure divertiti con un effetto ombré. Prendi un divano verde in velluto, poi aggiungi accessori in sfumature chiare di verde, come il chartreuse e il salvia, e innamorati del risultato finale.

Ora che sai come scegliere il colore del divano, mettiti alla prova: grazie a qualche piccolo tocco speciale, il tuo salotto diventerà super accogliente!



Prodotti correlati