Cerca
Westwing Logo
Consegna gratuita sopra 30 €
Westwing Collection

Poltrona in velluto Freja

199 €IVA incl.

(2)

Consegna gratuita
3-5 giorni lavorativi

Dettagli prodotto

materiale

Rivestimento: velluto (poliestere) 30.000 cicli di sfregamento nel test di Martindale Imbottitura: schiuma Densità: 20 kg/m³ Piedini: metallo, verniciato a polvere

Colore

Rivestimento: arancione Piedini: nero, opaco

misure

Dimensioni complessive: Larghezza 65 cm Altezza 71 cm Profondità 72 cm Dimensioni seduta: Larghezza 46 cm Altezza 41 cm Profondità 49 cm Piedini: ciascuno Altezza 22 cm

Dettagli

Poltrona in velluto Il rivestimento non è sfederabile e ha un'elevata resistenza all'abrasione con 30.000 cicli di sfregamento nel test Martindale Si prega di tenere presente che il velluto apparirà di colore più chiaro o più scuro a seconda della luce e del verso del tessuto Dopo aver montato i piedini, la poltrona può essere utilizzata immediatamente

Codice articolo: 142338

Informazioni consegna

Consegna gratuita

Tempo di consegna: 3-5 giorni lavorativi

Informazioni Brand

La nostra Collezione Westwing è unica: combina un design senza tempo con le tendenze attuali per rendere la vostra casa il posto più bello del mondo. Oltre agli arredi basic classici, offriamo mobili e accessori per ogni stile d'interni, dal boho all'elegante.

Recensioni clienti

(2)

Poltrona in velluto Freja, Rivestimento: velluto (poliestere) 30.0, Piedini: metallo, verniciato a pol, Rivestimento: grigio Piedini: nero opaco, Larg. 65 x Prof. 72 cm
Molto soddisfatto
da Cliente verificato il 03/08/2020
Grande qualità, bel velluto. Sono molto soddisfatto;-)
Traduzione (professionale) con correzioni minoriLeggi l'originale
Poltrona in velluto Freja, Rivestimento: velluto (poliestere) 30.0, Piedini: metallo, verniciato a pol, Rivestimento: rosso scuro
 piedini: nero, opaco, Larg. 65 x Prof. 72 cm
molto bella ma purtroppo troppo corta.
da Cliente verificato il 19/05/2020
Un'altezza totale di 72 cm è troppo bassa
Traduzione (professionale) con correzioni minoriLeggi l'originale