Come scegliere il divano letto: 8 fattori da considerare

Grazie ai divani letto, unire due necessità essenziali come lo svago e il riposo è possibile. Lontani ormai i tempi dei primi modelli essenziali, spartani e non sempre comodissimi, oggi possiamo contare su design che riescono a coniugare perfettamente estetica e comfort. Se ti stai chiedendo come scegliere il divano letto più adatto per te, abbiamo realizzato una guida pratica all’acquisto. Dalla struttura allo stile, senza dimenticare materiali e optional, scopri tutti i fattori da tenere come riferimento per la scelta.


divani

Frequenza di utilizzo

Tra i primi fattori che possono meglio indicarti come scegliere il divano letto, sicuramente c’è il tipo d’uso che ne vuoi fare. Si parte proprio da qui per decidere tutto il resto, come il formato e i materiali. Se pensi di usarlo sporadicamente, opta per un modello a un posto che potrai posizionare nel living oppure in altre camere. Hai in programma di invitare spesso gli amici per la notte oppure abiti in un monolocale e prevedi di dormire sul tuo divano letto? In questo caso valuta una soluzione più grande, meglio se matrimoniale, facile da aprire e chiudere in pochi gesti.

Solidità della struttura

A proposito di frequenza di utilizzo, un altro fattore direttamente collegato è il tipo di struttura. Scegli un telaio resistente e durevole, realizzato in legni duri o metallo (oppure un mix dei due) che possano sopportare persino un uso quotidiano. A ciò si aggiungono la rete o il sistema con doghe, fondamentali per sostenere il corpo durante la notte e contribuire al riposo.

Meccanismo di apertura e chiusura

Cuore della struttura di un divano letto è il tipo di meccanismo che permette di aprire oppure estrarre il letto con un movimento fluido, senza cigolii o sforzi inutili. Anche in questo caso, deve trattarsi di un elemento solido: ecco una panoramica delle diverse opzioni offerte dal mercato.

  • Apertura a ribalta: semplicissima da utilizzare, dato che basta tirare lo schienale, senza dover togliere nulla.
  • Apertura a fisarmonica: qui il materasso è piegato in tre ed è sufficiente tirare la seduta per aprirlo.
  • Apertura clic clac: per aprirlo, lo schienale si spinge verso il basso.


divani

Nel caso dei divani letto estraibili, spesso il materasso è nascosto proprio sotto la seduta e deve essere semplicemente estratto con un semplice gesto.

Comodità del materasso

Un materasso di qualità è l’ingrediente segreto per garantire una buona notte di sonno, per te e per i tuoi ospiti. Inoltre, aiuta a sostenere tutto il corpo, soprattutto le zone “sensibili” come le spalle e la parte bassa della schiena. Un materasso più voluminoso non è necessariamente migliore: le versioni in memory foam o con molle insacchettate singolarmente a volte sono più sottili, ma ben calibrate. Puoi inoltre considerare l’utilizzo di un coprimaterasso quando usi il divano letto per dormire, per proteggerlo e farlo durare più a lungo.

Tipo di rivestimento

Oltre alle caratteristiche squisitamente tecniche, è bene saper come scegliere il divano letto secondo la tipologia di rivestimento. La decisione è strettamente correlata alle tue abitudini in casa, oltre che all’estetica. Se hai figli e prevedi di sfruttare al massimo il tuo nuovo arredo multifunzionale, è meglio puntare su un semplice tessuto sfoderabile da lavare quando vuoi in lavatrice, seguendo i consigli del produttore. Oltre al cotone e ai mix di altre fibre, l’alternativa super pratica è la microfibra, che è antimacchia e di semplice manutenzione. Preferisci qualcosa di raffinato, che ti aiuti a creare un ambiente particolare e dal fascino eterno? Lasciati sedurre dalla pelle o dal velluto.

Dimensioni

Assicurati sempre di misurare l’area in cui vuoi posizionare il tuo divano letto prima dell’acquisto, valutando ovviamente le dimensioni massime quando è aperto. Se hai intenzione di sistemarlo accanto ad altri mobili, dovranno essere leggeri e facili da spostare, in modo da poterli sollevare facilmente prima di aprire il divano letto. E non dimenticare l’apertura di ante, finestre e porte: fai una prova utilizzando del nastro adesivo in carta da applicare sul pavimento.


divani

Accessori extra

Ora che sai come scegliere un divano letto che sia comodo e pratico, considera qualche piccolo optional che lo renda davvero “esagerato”. Può trattarsi ad esempio di un pratico contenitore nascosto sotto la seduta, in cui inserire lenzuola, cuscini o coperte, di un pouf separato su cui appoggiare i piedi oppure di un organizer da appoggiare al bracciolo, per raccogliere telecomandi, riviste e occhiali.

Colori e stile

Non dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte. Il divano letto ti aiuterà ad allestire una zona elegante e piacevole, dove passare il tempo libero. Per quanto riguarda lo stile, se abiti in una casa contemporanea con finiture minimal ti consigliamo di preferire un modello semplice, con struttura in acciaio e rivestimenti squadrati. Nelle abitazioni classiche, arredate con mobili in legno scuro e con finiture tradizionali, staranno benissimo i divani letto con forme morbide e silhouette stondate.

Attenzione ai colori: se ci sono già molte tonalità presenti, meglio prediligere le tinte neutre come il bianco, il beige e il grigio chiaro. Parti da zero? Fai diventare protagonista il tuo divano letto scegliendo una nuance di carattere, come il rosso, il giallo o il verde acqua. Come regola generale, cerca però di usare massimo tre colori per la stanza, che ti consentiranno di ottenere un buon equilibrio cromatico.

Trova sempre un posto nella tua casa per le persone che ami: grazie alla nostra guida su come scegliere il divano letto, non hai più scuse per invitare amici e familiari per la notte!



Prodotti correlati